Chiudi il banner
This site use only analytics and technical cookies.

In accordance with the regulation no. 229 dated 8th May 2014 about the Ombudsman for Protection of Personal Data for the installation of technical cookies, the user's consent is not required (art. 13 of the Privacy Code).

For more information, please click on  complete information

Lifestyle

Trend hi-tech 2017: gli accessori wearable conquisteranno il mondo!

Quando è nata la mania della tecnologia da indossare e dove ci porterà?

Si chiama Internet of Things (Internet degli Oggetti) ed è il concetto - introdotto alla fine del XX secolo - che ha rivoluzionato il mondo della tecnologia.
In soli 2 decenni l’idea di connettere oggetti e luoghi tra loro e alla Rete si è trasformata in realtà, con l’evoluzione di smartphone, tablet e wearable device.

Proprio su quest’ultimi sembra si stiano concentrando le energie del mondo dell’elettronica: ne sono convinti, tra gli altri, anche gli analisti di Business Insider, che prevedono, da qui al 2019, una crescita del comparto del 35% medio annuo, raggiungendo i 148 milioni di unità vendute (oggi pari a 33 milioni).

Ma l’origine delle tecnologie indossabili non è così recente come sembra. 

I primi wearable

l primo dispositivo identificabile come wearable risale agli anni ‘60 del secolo scorso. Fu messo a punto da uno dei più grandi matematici di tutti i tempi, Claude Shannon, e da Edward Thorp, un professore di matematica del MIT affascinato dalla possibilità di poter utilizzare opportuni algoritmi matematici per competere e vincere il banco nel gioco d’azzardo.
Il risultato dei loro studi fu un micro-computer grande come un pacchetto di sigarette, collegato con un sottilissimo filo a un apparecchio acustico. E pare funzionasse, dato che lo stato del Nevada lo mise fuori legge nel 1985.

Gli anni ’70 vedono la nascita di un’altra tipologia di device indossabili: gli orologi da polso automatici o elettronici. Come il Casio Databank DC-40, il primo orologio in grado di archiviare qualche decina di numeri di telefono e funzionante anche come calcolatrice.

Anche il settore musicale non fu da meno. Il repentino processo di miniaturizzazione e digitalizzazione diede vita a uno degli oggetti più rappresentativi di quegli anni: il walkman, mangianastri portatile che rivoluzionò il modo di ascoltare e produrre musica.

Wearable oggi e domani

I wearable che oggi indossiamo - dagli smartwatch ai fitness tracker (come il C Fit di Custom Phone) - sono l’evoluzione all’ennesima potenza di questi primi prodotti indossabili. 

A fare la differenza non sono solo le dimensioni dell’hardware o la durata della batteria, ma soprattutto la rete di connessioni su cui si basano i nuovi device: i collegamenti utente con dispositivo, utenti con utenti e dispositivi con dispositivi.

Sarà proprio la crescente quantità di dati creati e scambiati a determinare il successo di queste tecnologie e a plasmare le reti del futuro. E proprio questa espansione sarà la vera rivoluzione dell’Internet of Things.

Prodotti

Keep in touch: subscribe to our newsletter!!

Stay tuned with Custom news about the coolest and the latest trends with updates directly into your inbox..